ALTRI CONTENUTI - ACCESSO CIVICO

Diritto di accesso previsto dall'art. 5 del D.lgs. n. 33/2013.

ACCESSO CIVICO SEMPLICE

L'art. 5, comma 1 del D.lgs. n. 33/2013 prevede il diritto di chiunque di richiedere documenti, informazioni o dati la cui pubblicazione sia stata omessa.

La relativa richiesta non è sottoposta a particolari limitazioni sotto il profilo della legittimazione del richiedente, né deve essere motivata.

La richiesta può essere spedita inviando il modulo “modulo richiesta accesso civico” compilato e sottoscritto con firma autografa, scannerizzato e allegando copia documento di identità telematicamente per posta elettronica o per posta ordinaria.

In caso di inerzia, di ritardo o di mancata risposta, il richiedente può ricorrere al Direttore Generale, titolare del potere sostitutivo secondo quanto disposto dall'art. 2, comma 9 bis, della Legge n. 241 del 1990 compilando il modulo “modulo accesso civico sostitutivo”.

L'Amministrazione in ogni caso, entro trenta giorni, pubblica sul sito web istituzionale il documento, l'informazione o il dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica a quest'ultimo l'avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto.

Se il documento, l'informazione o il dato richiesti risultano già pubblicati, nel rispetto della normativa vigente, l'Amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

MODULI PER LA RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO SEMPLICE

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (FOIA)

L'art. 5, comma 2 del D.lgs. n. 33/2013 prevede il diritto di chiunque di richiedere documenti, informazioni o dati ulteriori.

Il diritto è stato introdotto dal Dlgs. n. 97/2016 come modifica del Dlgs .n. 33/2013. 

Qualunque soggetto interessato può chiedere l’accesso a dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione con l’obiettivo di favorire "forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico." La normativa richiama contestualmente al rispetto dei limiti al diritto di accesso relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti (es: privacy, difesa, sicurezza, proprietà intellettuale, ecc..). 

Per presentare una richiesta di accesso civico generalizzato è necessario scaricare e compilare il modulo allegato. L’istanza deve identificare i dati e i documenti richiesti e contenere le informazioni utili a questo scopo. 

La richiesta può essere sottoscritta con firma autografa sulla stampa del modello avendo cura di allegare il documento di carta di identità e può essere spedita inviando il modulo compilato e sottoscritto con firma autografa telematicamente per posta elettronica o per posta ordinaria.

MODULI PER LA RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

RESPONSABILE DELLA TRASPARENZA

Chiara Pesenti (Dirigente Area Comunicazione e relazioni esterne) 
contatti:  segreteria-anticorruzione(at)polimi.it 

Altri dati di contatto

TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO

Graziano Dragoni (Direttore generale)

Dati di contatto

Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2019